Pubblicato da: federicologiudice | 2 luglio 2013

Draxler, dice no al Real e a 60 milioni

Immagine

Federico Lo Giudice

MONACO DI BAVIERA A un passo dalla storia. Potevano entrarci  in quella del calcio tedesco Julian Draxler e lo Schalke 04. Sul 19enne centrocampista dei Knappen, infatti, da qualche settimana erano puntati gli occhi di alcuni top club europei come il Real Madrid, il Manchester City e il Chelsea. Tutti pronti a strappare il giocatore al club di Gelsenkirchen, nonostante il giocatore avesse rinnovato lo scorso maggio il suo contratto con lo Schalke in cui è stata inserita una clausola rescissoria da 45,5 milioni di euro. Una cifra record, che il Real Madrid era pronto a versare nella casse dei Königsblauer, e che avrebbe trasformato questo trasferimento nel più ricco nella storia della Bundesliga superando quello da 40 milioni che nella scorsa stagione portò Javier Martinez dall’Athletic Bilbao al Bayern.

SORPRESA Tanti soldi per lo Schalke, ma anche tantissimi per il giocatore a cui era stato offerto un contratto di 5 anni a 12 milioni di euro a stagione. In molti, forse, avrebbero ceduto alla tentazione di giocare in uno dei club più prestigiosi al mondo e a quell’offerta economica con tanti zeri. In molti, ma Julian Draxler no. Un rifiuto secco, nonostante lo Schalke avesse già iniziato le trattative nei giorni scorsi dandosi appuntamento presso l’hotel Breidenbacher Hof di Düsseldorf con il suo procuratore (Roger Wittmann) e alcuni emissari del club spagnolo. Tutto sembrava pronto per il suo trasferimento, ed invece ha bloccare tutto è stato proprio il giocatore. Una scelta solo di cuore, Draxler è un tifoso dei Blureali, visto che allo Schalke ha un ingaggio di 3 milioni di euro netti a stagione.

SPIEGAZIONE Un rifiuto che il giocatore ha voluto spiegare alla stampa, e che ha sorpreso lo stesso ct della Nazionale tedesca Joachim Löw. “Questa stagione sarà molto importante per la mia carriera – ha detto Draxler – e pertanto vorrei giocarla qui, nella squadra per cui tifo. Non c’era motivo di andare altrove per avere stimoli. Quest’anno con molta probabilità lo Schalke giocherà la Champions League e io vorrei disputarla da protagonista per guadagnarmi un posto in Nazionale per il mondiale in Brasile. Restando allo Schalke le chance di raggiungere questo obiettivo sono maggiori. L’anno prossimo che farò? Si vedrà, per ora resto allo Schalke”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: