Pubblicato da: federicologiudice | 31 luglio 2013

Kolarov aspetta: “La Juve? Che onore”

Immagine

Federico Lo Giudice

MONACO DI BAVIERA Sereno e concentrato. Le voci di mercato sembrano non infastidire Aleksandar Kolarov, che insieme al Manchester City da ieri è a Monaco di Baviera con cui oggi e domani giocherà l’Audi Cup 2013. Sull’esterno sinistro serbo da tempo c’è l’interesse della Juventus che sarebbe più che interessata ad acquistarlo nel caso in cui l’affare Zuniga dovesse sfumare. Una possibilità che negli ultimi giorni appare sempre più concreta, visto che il colombiano lunedì sera durante l’amichevole contro il Galatasaray si è riconciliato coi tifosi napoletani segnando e saltellando al “chi non salta juventino è…”. Un gesto che certamente gli avrà fatto perdere appeal coi sostenitori bianconeri. Così le chance che Marotta possa accelerare per portare a Torino Kolarov potrebbero crescere nelle prossime ore.

FUTURO Un’ipotesi non troppo remota viste anche le parole dette dal giocatore, consapevole dell’interesse della Juventus ma anche di quello del Galatasaray che nelle ultime ore si sarebbe inserito con un’offerta importante, ma ancora distante dai 7 milioni richiesti dal Manchester City per lasciarlo libero. “Qui al City sto bene – ha detto Kolarov – e spero di giocare il più possibile in questo torneo per convincere Pellegrini delle mie qualità. La mia intenzione è quella di restare, ma è logico che se non avrò spazio dovrò valutare un paio di cose. L’interesse di un club importante e prestigioso come la Juventus non può che farmi piacere, ma sul mio futuro non sarò solo io a decidere. Se dovrà accadere qualcosa questo lo decideranno prima di tutto le due società. Se Manchester e Juventus troveranno un’intesa, ripeto, non dipenderà da me. L’interesse del Galatasaray? Sinceramente non so nulla. Quello che posso dire è che in Italia mi sono trovato bene e che il vostro calcio mi piace”.

RIVALE Occorrerà attendere, dunque, per capire se Kolarov lascerà il City. Quello che è certo, però, è che l’inserimento dei turchi non rappresenta una buona notizia per la Juventus. I 4 milioni e mezzo offerti dal Galatasaray, secondo quanto riportato dal quotidiano portoghese “A Bola’”, e rifiutati dal club dello sceicco Mansour non rappresentano una minaccia, ma certamente un ostacolo in più per Marotta e Paratici per tentare di portare il serbo alla corte di Antonio Conte. Il club di Istanbul, infatti, nell’ultimo anno con gli acquisti di Drogba e Sneijder ha dimostrato di poter disporre di una buona liquidità in grado di soddisfare le richieste del suo allenatore Fatih Terim. Un aspetto da non sottovalutare, anche se alla fine conterà anche la volontà del giocatore che pare più intenzionato ed attratto a un ritorno in Italia, che a un’avventura in Turchia.

ESORDIO Chi l’Italia l’ha lasciata è Stevan Jovetic. Oggi  l’attaccante montenegrino farà il suo esordio con la maglia del Manchester City e lo farà davanti ai suoi familiari arrivati qui a Monaco di Baviera per sostenerlo. Da lui Pellegrini si aspetta molto, come i tifosi dei Citizens che attendono di vederlo in azione sperando che possa essere determinante come nella Fiorentina. “Domani sarà la prima partita con il City – ha detto Jovetic – e spero di fare bene. Sono felice della scelta che ho fatto perché ho trovato un ambiente fantastico e una squadra con grandi giocatori come Dzeko, Nasri, Agüero e Silva. Certo lasciare la Fiorentina mi è dispiaciuto perché a Firenze ho trascorso 5 stagioni bellissime, ma era arrivato il momento di trovare nuovi stimoli e vivere una nuova esperienza”. La voglia di vivere una nuova avventura poteva portarlo alla Juventus. Lui e il club bianconero sembravano vicinissimi, la loro unione sembrava essere scritta ed invece alla fine JoJo è finito in Inghilterra. Una scelta che il montenegrino non rimpiange, come ha detto, ma forse sperava che il suo futuro potesse essere con una maglia diversa da quella del Manchester City. Non lo dice direttamente, ma alla domanda se gli fosse piaciuto giocare con la Juventus il montenegrino ci risponde con uno dei suoi sorrisi. Un sorriso sufficiente ad intuire che la Juventus era la sua prima scelta, quella che avrebbe sperato di poter realizzare e con cui iniziare una nuova avventura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: