Pubblicato da: federicologiudice | 14 marzo 2014

Hoeness niente appello: andrà in carcere

Immagine

Federico Lo Giudice

MONACO DI BAVIERA Un terremoto. Una doccia fredda per il Bayern e i suoi tifosi. Uli Hoeness ha deciso di non ricorrere in appello contro la sentenza espressa giovedì dal Tribunale distrettuale di Monaco di Baviera che lo ha condannato a 3 anni e 6 mesi per evasione fiscale. L’ex capitano della Nazionale tedesca, che ha già dato le dimissioni da capo del consiglio d’amministrazione del Bayern e dalla carica di presidente del club bavarese, andrà dunque in galera per scontare i 42 mesi di carcere decisi dal giudice Rupert Heindl. Una decisione che ha spiazzato tutti, ma che ha una logica. Andare in appello non avrebbe assicurato ad Hoeness una riduzione della pena, ma con molto probabilità avrebbe potuto comportare il rischio che il giudice decidesse di aumentarla. Il pubblico ministero Achim von Engel, infatti, aveva chiesto 5 anni e 6 mesi per il mancato pagamento di 27,2 milioni di euro di tasse evase  attraverso un conto segreto in Svizzera. Una richiesta, comunque, meno severa di quanto sancisce la legge tedesca che prevede sino a 10 anni per chi evade le tasse per una cifra superiore al milione di euro.

DICHIARAZIONE “Ho parlato con la mia famiglia – ha detto Uli Hoeness in una lettera pubblicato sulla Bild online – ed insieme abbiamo deciso di accettare la sentenza del Tribunale. Ho incaricato i miei legali di non procedere all’appello. Ho deciso questo perché ho compreso il mio sbaglio e voglio assumermi le mie responsabilità. Questa evasione fiscale è stata l’errore della mia vita ed è giusto che paghi le conseguenze di questo mio sbaglio. Ho già rassegnato le dimissioni da tutte le cariche che ricoprivo nel Bayern per evitare che il club della mia vita e per il quale ho dato tanto possa subire ulteriori danni a causa mia. Nonostante le mie dimissioni ho l’intenzione di restare  legato per sempre al Bayern e alle persone che ne fanno parte. Ringrazio di cuore i miei amici e i sostenitori del Bayern per il loro sostegno”.

CONSEGUENZE Cosa accadrà ora? Chi prenderà il posto di Hoeness alla presidenza del Bayern? Certamente nelle prossime ore la dirigenza del club campione del mondo sarà costretta a riunirsi per studiare una soluzione al problema che riporti il sereno. Il candidato più accreditato per prendere il posto di Hoeness, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe essere Matthias Sammer l’attuale direttore sportivo del club. Già lo scorso anno, quando Hoeness si presentò al consiglio d’amministrazione per presentare le sue dimissioni poi respinte, si era ipotizzato che potesse essere lui l’uomo giusto per prendere il testimone dell’uomo sotto la cui gestione il Bayern ha vinto 18 campionati, una coppa Uefa, due Champions League e due coppe Intercontinentali. Il futuro dirigenziale del Bayern in questo momento appare poco chiaro dopo questo imprevisto quanto devastante terremoto che lo ha colpito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: